Io non nasco Bio. Né Discotecara.

13 mag

47825

On air - Someone else’s bed - Hole

Quando il ragazzo che mi asciugava i capelli mi raccontava quanto lui amasse andare in discoteca e quante volte le sue prolungatissime disco-sessions gli avevano fatto temere di poter rimanere sordo, non ho potuto fare a meno di pensare alle parole di chi, proprio qualche giorno prima, mi aveva detto, che lui nasceva come discotecaro.
E dev’essere davvero figo, cazzo, potersi classificare. Qualunque sia la categoria.
Come al supermercato.
“Mi scusi, dov’è il reparto Discotecari?”
“In fondo a destra cara, vicino al bicarbonato di sodio”
Che figata.
Tuttavia, il salto mentale è automatico: se loro sono Discotecari, se il resto del mondo è incasellato in qualche altra parte più o meno pregevole, io, dove mi colloco?
Ci penso su, mentre il ragazzo si fa cadere dalle mani la spazzola sei o sette volte, e io lo odio, perché un vero Discotecaro dovrebbe saperle muovere bene, le mani, non gongolarmi intorno come un moscerino ubriaco.
Ci penso su, e non mi viene in mente niente.
Niente.
E la cosa è terribile, perché se tutti, nel Supermercato della Vita hanno un reparto, io dovrò pur avere un cazzo di scaffale, una nicchia nel banco frigo, un cestino micragnoso vicino alla cassa.
E invece niente. Ci stanno i Discotecari, le Sgualcite, i Nerdoni e altre categorie eterogenee, e io non ci sono, da nessuna parte. Probabilmente giustificherei la cosa con una finta spocchia, e direi con lo spalluccia alzata “Ma saaaai, io sono più che altvo un pvodotto di boutique equo-solidali”, ma non ci crederebbe nessuno cazzo, che lo sanno tutti che su di me quella roba lì eco-bio eco-friendly eco-insipid non attacca. I miei pasti sono veri, ricchi e sinceri, come nei peggiori bar di Caracas.
Chi sono io? E perché me lo chiedo solo dopo aver appreso che c’è gente che nasce come Discotecara? Forse perché io non ci vorrei nascere, come Discotecara, e cerco argomenti a supporto di questa cosa, nonostante andare a ballare mi piaccia, nonostante adori quella sensazione di confusione e esaltazione che si prova solo quando si è mezzi ciechi e quasi sordi in mezzo a un branco di gente a sua volta mezza cieca e quasi sorda. Ma pensandoci, forse si tratta di quella stessa sensazione che si prova a un concerto rock dopo un po’ di birre. Con la differenza che lì si può cantare, cantare sul serio, e sentirsi tutt’uno con quella gente mezza cieca e mezza sorda. Tutti abbracciati, tutti emozionati per le stesse luci sul palco, galvanizzati dalle note di apertura delle nostre canzoni preferiti. Forse in una vita passata sono stata una groupie. La mia indagine potrebbe partire da lì.
Per adesso, però, sono certa di essere troppo spartana per essere Bio, di essere troppo amante del rock per essere Discotecara, di essere troppo lovelovelove per essere Sgualcita e di essere troppo tecno-rincoglionita per essere Nerd. E devo, quindi, approfondire l’analisi, prima di ritrovarmi sola, nuda e scapigliata, in un parco pubblico, ad afferrare i passanti e ad urlargli in faccia :
“Chi cazzo sono io?????”

79 Risposte to “Io non nasco Bio. Né Discotecara.”

  1. Hydor Tesla 13 maggio 2014 at 8:00 PM #

    e complimenti anche per il pezzo in onda, oltre che per tutto il resto.

  2. nanalsd 13 maggio 2014 at 8:31 PM #

    Oh, però secondo me se arrivi al punto del parco pubblico, alla domanda “Chi sono io?”, i passanti potrebbero tranquillamente risponderti “La matta urlante!”, che si sa che ce n’è una in ogni città che si rispetti, no?
    Comunque quello con il nome che inizia con David- e finisce con -azzo, mi ricordo che ti disse che sei la Regina di Biancaneve.
    Potremmo metterti sullo scaffale delle antagoniste Disney strafiche e cazzute?

    • Milla 13 maggio 2014 at 10:52 PM #

      Va bene. Basta che te magni la mela.

      • nanalsd 13 maggio 2014 at 11:02 PM #

        Quanto le fai al chilo?

      • Milla 13 maggio 2014 at 11:03 PM #

        Te la regalo. Basta che la magni.

      • nanalsd 13 maggio 2014 at 11:05 PM #

        COME SEI RUDE!
        Me la magno, me la magno.

      • Milla 13 maggio 2014 at 11:06 PM #

        So’ na strega Bbella. Magna e non rompe le palle.

      • nanalsd 13 maggio 2014 at 11:08 PM #
      • Milla 13 maggio 2014 at 11:09 PM #

        .

      • nanalsd 13 maggio 2014 at 11:10 PM #

        Mi censuri?

      • Milla 13 maggio 2014 at 11:20 PM #

        Ma mai nella vita Bianca.

  3. poetella 13 maggio 2014 at 9:15 PM #

    te lo dico io ci sei tu
    UNASTRAFIGHISSIMAPUPABELLA!

    • poetella 13 maggio 2014 at 9:16 PM #

      va beh… l’acca non c’è, ché è muta!

      • Milla 13 maggio 2014 at 10:52 PM #

        Anfatti si.

      • poetella 13 maggio 2014 at 11:06 PM #

        <3

    • Milla 13 maggio 2014 at 10:52 PM #

      MACHECAZZOGRAZIE!

  4. una farmacista stupefacente 13 maggio 2014 at 10:27 PM #

    Stavo per dire un’altra cosa, ma l’idea dello scaffare cattive di Disney non è niente male..
    http://lastupefacentevitadiunafarmacista.wordpress.com/

    • Milla 13 maggio 2014 at 10:52 PM #

      Eh no! Mo voglio sapere l’altra cosa quale era!

  5. Moralia in lob 13 maggio 2014 at 10:30 PM #

    Potresti essere la mia amica del cuore: due sfigati che mentre il mondo si ritrova in tribù, vanno a caccia di strege. Bello veramente.
    Ciao

    • Moralia in lob 13 maggio 2014 at 10:31 PM #

      Streghe pardon

    • Milla 13 maggio 2014 at 10:51 PM #

      Potremmo essere quelle col carrello pensandoci bene…

      • Moralia in lob 13 maggio 2014 at 10:54 PM #

        Si in effetti la cosa ha un suo senso…

      • Milla 13 maggio 2014 at 10:55 PM #

        Mi ci sto intrippando calcola.

  6. Moralia in lob 13 maggio 2014 at 10:47 PM #

    L’ha ribloggato su Moralia in Lob.

  7. una farmacista stupefacente 13 maggio 2014 at 10:55 PM #

    Ahahah… che è bello essere un “miscuglio”: un poco hippy, un poco groupie, un poco trash. Una categoria tutta tutta tua :)

    • Milla 13 maggio 2014 at 10:57 PM #

      Si ma dobbiamo dargli un nome.

  8. belindaraffaeli 13 maggio 2014 at 10:57 PM #

    Nn sarai sola! Bell’analisi!

    • Milla 13 maggio 2014 at 11:02 PM #

      Mi fai compagnia? :)

      • belindaraffaeli 13 maggio 2014 at 11:04 PM #

        Certo che si..non c è etichetta mi si addica…forse l unica…drink me ;-)

      • Milla 13 maggio 2014 at 11:05 PM #

        Ammazza. Stai avanti ragazza. Io però non lo so mica se voglio andare bevuta :p

      • belindaraffaeli 13 maggio 2014 at 11:06 PM #

        :-D :-D :-D

  9. una farmacista stupefacente 13 maggio 2014 at 11:02 PM #

    Ok, ma serve un nome accattivamente stile offerta imperdibile del mese. Ci penso ;)

  10. sherazade 13 maggio 2014 at 11:13 PM #

    A seconda di come mi gira io una risposta riesco anche a trovarla ma molto spesso nn mi consola.
    Sheramannaggiachetttuuuono

    • Milla 13 maggio 2014 at 11:20 PM #

      A chi lo dici.

      Millaporcaputtanahosentitoiltuonopureioooo

      • sherazade 13 maggio 2014 at 11:23 PM #

        Da pauraaaaa

  11. dorotea 14 maggio 2014 at 12:19 AM #

    Però tu, scusami, non sei mica come un barattolo di acciughe o il bicarbonato di sodio sugli scaffali del supermercato. In generale, essere uomini non dovrebbe essere così, io credo.

    • Milla 14 maggio 2014 at 6:48 AM #

      Non siamo mica ibridi metamorfici però… ce l’avremmo pure una qualche cazzo di caratteristica che ci, appunto, caratterizza.

      • dorotea 16 maggio 2014 at 1:00 AM #

        Per come la vedo io, essere ibridi è una caratteristica. Essere in metamorfosi un dato di fatto della vita e un privilegio, se non proprio un esercizio alla complessità. Ma la cultura occidentale secolare ci ha piantato ben in testa quest’idea dell’identità come qualcosa di chiaro, preciso e ben definito da non mettere in discussione. Conosci il “Se déprendre de soi-même” di Foucault?

      • Milla 16 maggio 2014 at 7:32 PM #

        No… Mi sono fermata al pendolo.

  12. Liberespressione 14 maggio 2014 at 12:46 AM #

    Il problema delle persone sensate è che si fanno le domande. Il bello degli imbecilli e che si identificano da soli.
    Credo sia meglio non aver posto negli scaffali :)

    • Milla 14 maggio 2014 at 6:53 AM #

      Ma così facendo ti stai classificando pure tu… Quindi in fondo siamo tutti un po’ imbecilli.

      • Liberespressione 14 maggio 2014 at 10:10 AM #

        :)
        ero ironica.
        Volevo dire che il fatto stesso che tu ti chieda, dà un senso positivo a te stessa.
        A me sta bene essere anche imbecille, fintanto resto fuori dagli scaffali e dalle masse. ;) A volte preferisco non commentare, ci starò più attenta :)

      • Milla 14 maggio 2014 at 10:13 AM #

        Ma no invece!!! Hai fatto bene a dire la tua :) Accetta anche le opinioni contrarie però :) Quelle degli imbecilli come me e gli scaffalisti poi sono divertenti :p

      • Liberespressione 14 maggio 2014 at 10:15 AM #

        :)
        Accetto sempre tutto, sono qui per questo ;)
        Buona giornata.

  13. I'm unidentified 14 maggio 2014 at 11:25 AM #

    Anche a me piace essere mezza cieca e quasi sorda dentro una massa di gente urlante! :D

  14. devilkirby 14 maggio 2014 at 11:35 AM #

    Credo che ad eccezione dei mono-neuroali, nessuno può esere rinchiuso in una singola categoria. Siamo la risultante delle nostre passioni e se uno si autodefinisce in una singola categoria ha poco altro da dire. Se io mi autodefinisco potrei dire un Grafomane-teatrante-nerdoso-sportivo-musicologo e ho solo definito un decimo di quello che sono

    • Milla 14 maggio 2014 at 9:50 PM #

      Devil tu sì che sei un millefoglie!

  15. rodixidor 14 maggio 2014 at 12:05 PM #

    Come si riconosce una sgualcita ?

    • Milla 14 maggio 2014 at 9:49 PM #

      Dalle occhiate oblique verso chiunque abbia i pantaloni.
      Oltre che dalle malattie veneree.

  16. francescafornaciari 15 maggio 2014 at 6:54 PM #

    Ciao ti leggo per la prima volta oggi, mi piaci.
    In un supermercato staresti sicuramente nella vetrina degli alcolici, quella chiusa a chiave. Quella che “che palle devo andare a chiedere alla cassiera di aprirla” ma poi te ne torni a casa con una super bottiglia. Zan zan!

    • Milla 16 maggio 2014 at 8:15 PM #

      “Zan zan”! Oh siiiiiiiiiii! Quanto tempo che non sentivo dire ZAN ZAN!
      Zan zan!

  17. matteoscompa 15 maggio 2014 at 8:10 PM #

    I discotecari, specie se anni 90′, volano sopra tutti i finti stili di oggi, io li stimo in fondo. Sicura di non essere nata Hipster tu Myls, con quelle canzoni lì che senti tu?
    Secondo me ti ascolti pure gli Oasis :P

    • Milla 16 maggio 2014 at 8:12 PM #

      Li stimi? Tipo Jonny Groove in “Ti stimo fratello”?
      Dopotutto, nella vita vera, Giovanni Vernia (Jonny Groove), è un ingegnere, laureato col massimo dei voti.

  18. LuceOmbrA 16 maggio 2014 at 6:52 AM #

    Magari non stai sugli scaffali perché stai facendo la spesa e guardi le etichette degli altri, chi lo sa… :)

    • Milla 16 maggio 2014 at 7:31 PM #

      Prooooprio quello che ho detto io :)

  19. ancorase 17 maggio 2014 at 9:54 PM #

    Definirsi non è facile. Spesso accade che sia qualcun altro a darci l’idea esatta di chi siamo… solo se ci ascolta, solo se ci vuol bene, solo se è disposto a perdersi per permetterci di ritrovarci. Usi tante etichette per descrivere la realtà… è come seminare biglietti da visita attraversando un deserto… non serve… occorre trovare il deserto interiore, dargli un nome e integrarlo in ciò che siamo così come lo siamo. Tanta forza Milla, tanta voglia di senso… tu finirai in braccio alla Verità, ne sono certo. A presto, Si.

    • Milla 18 maggio 2014 at 10:39 PM #

      La profezia si sta avverando.

  20. Olchansky 20 maggio 2014 at 10:48 PM #

    Riot grrrrl ?

    • Milla 20 maggio 2014 at 10:48 PM #

      Naaa. Io mi faccio i cazzi miei. Non faccio casino :)

      • Olchansky 20 maggio 2014 at 10:55 PM #

        Perché allora on air c é courtney love ?

      • Milla 20 maggio 2014 at 10:58 PM #

        Perché se dovessi scegliere canzoni in base al mio modo di essere ascolterei tutto il giorno Togni o Zero e non se po’ fa’.

      • Olchansky 20 maggio 2014 at 10:56 PM #

        Perché allora on air c è courtney love ?

  21. labyrinthpersephone 21 maggio 2014 at 5:42 AM #

    Ecco perché adoro leggerti la mattina a colazione, con la musica che metti.
    Non credo, comunque, che tutti possano essere classificati, anzi: secondo me c’è chi può essere sistemato sugli scaffali, e rimane una persona/personalità di un certo tipo, e chi invece di etichette ne ha tutte e nessuna, chi è un po’ Nerd un po’ Discotecaro e un po’ Secchione, per dire, e quindi passa al livello successivo. Per intenderci.
    Ecco, tu sei a quel livello.
    Sei quel prodotto che al supermercato non c’è sempre, e che la gente quando scopre aspetta sempre di ritrovare.

  22. Topper 23 maggio 2014 at 12:54 PM #

    C’è gente che se lo chiede per una vita e, pure quando crede di averlo capito, sbaglia. Sbaglia scaffale, reparto e a volte perfino il supermercato.

  23. belindaraffaeli 24 maggio 2014 at 10:18 PM #

    http://belindaraffaeli.wordpress.com/category/award/ vieni a leggere qui c’è qualcosa per te se ti va! baci!

  24. Vuc's 27 maggio 2014 at 12:57 PM #

    Tu sei. Ed io ti ho conosciuto. :-D

    • Milla 27 maggio 2014 at 7:07 PM #

      Oddio David-azzo, così però sembra che so’ morta! :)

  25. laura 17 giugno 2014 at 10:43 AM #

    ma tu non eri nello scaffale Alicenelpaesedellemeraviglie ? :-)

    • Milla 17 giugno 2014 at 10:44 AM #

      Mi hanno spostata in occasione delle pulizie di primavera!

      • laura 17 giugno 2014 at 10:50 AM #

        porca pupazzina! che casino fanno con gli inventari!!!
        (quindi sai dov’eri ma non dove sei? è già qualcosa… :-P )

  26. Olchansky 29 luglio 2014 at 1:57 PM #

    Guarda, come nasci non è una colpa. Come poi vivi invece sì.
    Si può nascere discotecari, o nascere ascoltando Suzy Quatro ed Elton John (caso mio).
    Se poi però da adulto continui a stare in discoteca o ad ascoltare la Quatrocchi stai messo male.
    Quanto a te, chi cazzo sei ?
    Son cose che si scoprono da vecchi, tu sei ancora un’adolescente.
    Salud. ZO

    • Milla 29 luglio 2014 at 6:45 PM #

      Io c’ho 14 anni Zio. Giusto. Non so un cazzo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.346 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: