Fedele alla linea

18 ott

1584

On air - Down in Mexico - The Coasters

Sofia voleva fare la modella.
Solo che l’ha capito troppo tardi.
L’ha capito dopo che già le si erano consolidate le tettone, le gambone e il sedere sporgente. L’ha capito dopo aver mangiato un panino e un Cucciolone a pranzo, tutti i giorni, per mesi. L’ha capito una manciata di sessioni prima degli ultimi esami universitari.
Ed oggi quegli esami stanno ancora lì, in bianco, sul libretto, perché lei ha mollato tutto, si è messa a dieta, ed ha iniziato a lavorare nella moda a vario titolo. Ché la dieta non è riuscita, e modella non c’è mai diventata, ma è felice e tutte le settimane mangia hot dogs e gelati confezionati. E poi non vomita come le sue colleghe, s’intende.
Sofia era un’intellettuale tenebrosa e darkettona.
Parlavamo per ore di film, di musica alternativa, di letteratura classica, di prospettive. Sì, di prospettive. Con quante poche persone al mondo si può parlare di prospettive? Con quante poche persone lo si può fare in un pub della Garbatella ignorando del tutto che, accanto a noi, un gruppetto di trogloditi si sta esibendo in una gara di rutti?
Aveva sempre i capelli davanti la faccia, Sofia, proprio come me. Ma con quelle magliettone, quelle borchie e quella capigliatura incuteva la stessa ansia della bambina uscita dal pozzo in “The Ring”, Samara. Io no, ché ero nel periodo dei piercing e delle magliette a righe e delle felpe da surfista, e l’unica ansia la incutevo ai miei genitori, che mi vedevano camminare a passo veloce spigliata e disinvolta verso la via della perdizione.
Poi, Sofia ha deciso di fare la modella, e ha regalato tutti i suoi vestiti. Io ho voluto la sua maglietta viola, quella comprata da Bacillario a Via Laurina. L’ho anche messa, una volta, ad una festa di Halloween.
Con dedizione e non poco affanno ha ristrutturato la sua immagine. L’ho rivista dopo qualche mese e mai avrei detto che dentro quella canottiera striminzita fucsia, quegli shorts panna e dietro quei grandi cerchi dorati ai lati del viso ci fosse proprio lei, Sofia.
“Amore” – mi ha detto con uno squittio mentre mi abbracciava – “E’ Stella McCartney?” – ha chiesto focalizzando la sua attenzione sulla mia borsa.
“Saldi di H&M” – ho risposto atterrita. Questa non è Sofia, ho pensato, Sofia le borse se le cuciva da sola.
L’ho guardata con sospetto per un pomeriggio intero prima di capire che, sì, era davvero lei, la stessa intellettuale e darkettona di sempre. Solo camuffata. Solo un paio di aborti e qualche fidanzato tossicodipendente dopo.
E allora, mentre raccontavo tutto questo a Francesco, che mi chiedeva dove cazzo l’avessi pescata Barbie Strappona ho pensato l’inevitabile:
“Ed io?” – ho chiesto a lui – “Sono cambiata?”
Francesco non ci ha pensato su un attimo. Su di me ha consolidato approfonditi studi post-lauream.
“No. Fedele alla linea”
“E non è necessariamente una bella cosa”
“Dovrebbe esserlo invece”
“Non per forza. Ci sono sfumature di cui non stai tenendo conto. Potrei esser rimasta quella di sempre nei miei comportamenti più adolescenziali, nelle mie manie, nelle mie orribili t-shirts”
“Lo vedi?” – ha detto ridendo.
“Cosa?”
“Tu. Fedele alla linea: rompicazzo
E allora ho pensato che, proprio come Sofia voleva fare la modella, io volevo ragionare come un uomo. In modo semplice, lineare, da A a B passando per un solo punto.
Ma l’ho capito troppo tardi.
L’ho capito che già avevo su troppo mascara, avevo comprato troppe cose col pizzo, avevo tentato troppe volte di fare una torta e avevo detto troppe parolacce per le quali ero stata sgridata. Ero già diventata troppo femmina, insomma. E più mi convincevo di voler essere una femmina non complicata, più mi scoprivo un maschiaccio rompicazzo.
“Forse intendevi dire pretenziosa
“Forse aggiungerei autoironica. Ma rompicazzo. Fidati”
E io mi fido, che altro potrei fare.

21 Risposte a “Fedele alla linea”

  1. devilkirby 18 ottobre 2013 a 7:40 PM #

    Dal cervello semplice da maschio e con le paturnie da femmina. Lesbica perfetta :-P

  2. Mr. Incredible 18 ottobre 2013 a 11:33 PM #

    Io lo so.
    Lo so che te nel pub volevi stare con i trogloditi, a fare la gara di rutti.
    E avresti anche vinto.

    Ma sei più femmina di quanto tu creda.
    Senza offesa eh!?
    (Bel pezzo)

    • Milla 19 ottobre 2013 a 10:03 AM #

      Te stai proprio a rincoglionì…

  3. elinepal 19 ottobre 2013 a 4:59 AM #

    Mascara pizzo e torte. Mi sa che mi ero illusa di essere femmina. Mi manca il tutto.

    • Milla 19 ottobre 2013 a 8:33 AM #

      Tranquillo fratello, cerca bene…

  4. RunningCharlotte 19 ottobre 2013 a 9:55 AM #

    sei geniale

  5. gianna 19 ottobre 2013 a 11:25 AM #

    bel pezzo….anche quello musicale! brava, come sempre!!

    • Milla 19 ottobre 2013 a 2:47 PM #

      Che mondo sarebbe senza Gianna.

  6. Vuc's 19 ottobre 2013 a 7:07 PM #

    Se tu diventi uomo io divento donna.

    • Milla 19 ottobre 2013 a 7:14 PM #

      Se tu diventi donna io divento uomo.

      • Vuc's 19 ottobre 2013 a 8:42 PM #

        Ti ano!!!!!

      • Milla 19 ottobre 2013 a 8:44 PM #

        Con tutto il mio cuore.

  7. DeathEndorphin 19 ottobre 2013 a 11:35 PM #

    Anche io ho una maglietta viola (precisamente a righe viola e nere) comprate dal bacillario; solo che io la metto ancora e non la regalerei MAI!

    • Milla 20 ottobre 2013 a 12:49 AM #

      Ragazza coerente e spavalda.
      Grande.

  8. basblonde 20 ottobre 2013 a 11:06 AM #

    Mi è piaciuto molto questo post!

  9. mylifeisajungle 23 ottobre 2013 a 10:32 AM #

    Cioè riesci a tenermi incollata al pc a leggerti anche ora che ho il raffreddore e gli occhi lucidi. Mi piaci troppo…fedele alla linea.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.134 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: